Contatti aziendali

OPS S.r.l.
corso di Porta Vittoria, 47
20122 Milano
Tel. 02.40705812 (6 linee R.A.)corso RLS Milano

Eroghiamo corsi in aula a Milano e Roma ed in azienda su tutto il territorio nazionale.


Come scegliere il RLS aziendale


Il d.lgs. 81/2008 definisce il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza come “persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e delle sicurezza durante il lavoro“.Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza viene eletto o designato in tutte le aziende o unità produttive pertanto, nonostante molti credano ancora il contrario, il RLS va nominato sempre, ad ogni condizione (si veda la sezione domande e risposte per eventuali delucidazioni).Nelle aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure è individuato per più aziende nell’ambito territoriale o del comparto produttivo.L’elezione si svolge a suffragio universale con scrutinio segreto. Viene eletto il lavoratore con il maggior numero di voti. La durata dell’incarico è di 3 anni ma si rimanda al proprio contratto collettivo per una definizione formale della durata dell’incarico RLS.Nelle aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è designato dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali in azienda.Se la Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU) è già stata costituita, il Rappresentante viene designato al suo interno, con successiva ratifica da parte dei lavoratori. Se la RSU non è ancora stata costituita, il Rappresentante viene indicato fra i candidati proposti per l’elezione delle RSU e, quindi, vengono adottate le procedure RSU.In assenza di rappresentanze sindacali, il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno come per le aziende sotto i quindici lavoratori.Il numero, le modalità di elezione o di designazione del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, nonché il tempo di lavoro retribuito e gli strumenti per l’espletamento delle funzioni sono stabiliti in sede di contrattazione collettiva. In ogni caso il numero minimo dei  Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza è il seguente:

    • 1 rappresentante nelle aziende o unità produttive sino a 200 lavoratori;

    • 3 rappresentanti nelle aziende o unità produttive da 201 a 1.000 lavoratori;

  • 6 rappresentanti nelle aziende o unità produttive oltre i 1.000 lavoratori. In tali aziende il numero dei rappresentanti è aumentato nella misura individuata dagli accordi interconfederali o dalla contrattazione collettiva.

Non esistono vere e proprie formule magiche su come scegliere il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza aziendale Ci si può solo affidare al buon senso applicato alle disposizioni normative sopra indicate Nell’ambito di una nostra esperienza conosciamo perfettamente le risposte date dai datori di lavoro ovvero l’RLS viene di norma “indicato” dal datore di lavoro stesso tra quelle persone che possono offrire una maggiore garanzia di compatibilità con il datore di lavoro stesso oppure tra quei soggetti aziendali che possono assicurare una presenza in azienda nel corso dei tempi così da evitare di dover formare nuovi lavoratori. Questo tipo di procedimento ovvero un’indicazione del RLS da parte del datore di lavoro non è comunque consentita anche se purtroppo spesso praticata Si ricorda che il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza aziendale ha il compito di fare da garante per i lavoratori circa la corretta applicazione degli adempimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro ed è per questo motivo che segue un corso della durata di 32 ore con obbligo di aggiornamento annuale. Se il ruolo non fosse stato così delicato gli avrebbero dedicato una formazione di minor durata.


Sconto 20% compilando il modulo

RICHIEDI UN PREVENTIVO!