Responsabilià RLS – Le responsabilità del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza


Molti dei nostri corsisti hanno espresso il timore in merito all’assunzione dell’incarico di RLS in quanto temevano che il compito di RLS comportasse la possibilità di ricevere sanzioni civili o penali nell’ambito dell’esercizio della funzione di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.Per il sollievo di molti si deve precisare che il d.lgs. 81/2008 non prevede sanzioni penali a carico del  Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, ma solo per la maggior parte delle altre figure che compongono l’organigramma della sicurezza (datore di lavoro, dirigente, preposto, lavoratore, medico competente, etc. etc.)Ciò detto il RLS non è del tutto escluso in quanto ha comunque delle responsabilità, fra le quali il testo di legge ci ricorda che il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è tenuto al rispetto delle disposizioni dettate dal d.lgs. 196/2003 in materia di protezione dei dati personali, è  tenuto al segreto industriale relativamente alle informazioni contenute nel documento di valutazione dei rischi, nonché al segreto in ordine ai processi lavorativi di cui viene  a conoscenza nell’esercizio delle  sue  funzioni.Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza ha il compito di rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Egli ha il compito di avvertire il lavoratore in merito agli obblighi riguardanti la sicurezza e le eventuali sanzioni a cui può andare incontro.Non può essere però responsabile riguardo all’inosservanza dei comportamenti dovuti, che è di sicuro sollievo per tutti coloro i quali temevano che questo incarico li esponesse a precise sanzioni civili e penali.


[contactformad]